Lettere slave e altri scritti

30 giugno 2015

biblion-edizioni-adriatica-moderna-giuseppe-mazzini Giuseppe Mazzini

Saggio critico e cura di Giovanni Brancaccio

Una selezione degli scritti più importanti di Giuseppe Mazzini relativi alla “questione slava”, sulla quale in Italia, dopo il 1848, era caduta una sorta di silenzio, ed al dibattito politico-culturale sul panslavismo. L’analisi di Mazzini, fondata sull’idea di “patria” e sul legame inscindibile tra principio di nazionalità e aspirazione all’unità e all’indipendenza, si configura come ricostruzione della storia di popoli slavi senza Stato, e del coevo risorgere del loro spirito nazionale. Giovanni Brancaccio analizza le riflessioni del patriota, contestualizzandole nell’ampia visione politica, storica e culturale dell’epoca.

“Il collegamento con i popoli fratelli di terra slava doveva servire all’Italia, finalmente unificata, a collocarsi al centro di una rinnovata fase della vita internazionale: era l’immagine mazziniana di una nuova Europa.”
Il Centro, Gruppo Editoriale l’Espresso – Repubblica

168 pagine, brossura
2007 (Adriatica moderna, Testi, 1)

Giovanni Brancaccio – Professore ordinario di Storia Moderna presso l’Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara e Direttore del Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali, autore di saggi e monografie.

 

Acquista