1848-1849 Cento Svizzeri per i forti di Venezia

15.00

La “Compagnia Cacciatori Svizzeri” alle battaglie del Risorgimento veneziano

di Mauro Scroccaro e Alessandro Busso

Tra il 22 marzo del 1848 e il 22 agosto del 1849, Venezia e la sua travagliatissima rinata Repubblica guidata da Daniele Manin diventano il luogo simbolo, in un’Italia non ancora unita, della lotta per l’indipendenza e la libertà. Corpi di eserciti regolari e truppe di volontari arrivano da ogni parte d’Italia e d’Europa per difendere la città e tra questi anche una compagnia di svizzeri arruolata rocambolescamente dalla Repubblica proprio mentre il governo federale svizzero poneva fine alla pratica del servizio militare all’estero. Per più di un anno la Compagnia di Cacciatori Svizzeri servirà la causa veneziana, e il suo comandante ne raccoglierà le avventure in un testo che, accanto agli episodi sanguinosi del Risorgimento e a colorate descrizioni della città e delle sue genti, ci ha tramandato anche accurate descrizioni dei forti della piazza veneziana nella quale prestarono servizio, forte Marghera su tutti.

101 pag., illustrato
(Quaderni del Centro di documentazione sulle architetture militari di Forte Marghera; La difesa di Venezia; 2)
2012
ISBN 978-88-96177-49-5

15 disponibili