biblion-edizioni-storia-politica-societa-bagnoli-rosselli-socialismo

Carlo Rosselli

14.00

Socialismo, giustizia e libertà

di Paolo Bagnoli

Nonostante gli anniversari e il continuo ricordo delle figure di Carlo e Nello Rosselli, la storia che li riguarda “è ancora abbastanza lontana da essere ricomposta in maniera unitaria”. La letteratura in materia si è più volte espressa e fornisce numerose informazioni sia a livello biografico, sia teorico. Tuttavia, è mancata, in questi anni, l’intenzione reale di comprendere fino in fondo la proposta rosselliana in senso storico e politico: “il messaggio di Rosselli, in ultima analisi, ci sembra che vada rivisto da capo: il socialismo liberale deve essere riconsiderato nella sua complessità e significato dottrinario”. Questo saggio di Paolo Bagnoli vuole contribuire alla riflessione storiografica e politica che, a partire dai fratelli Rosselli, ha ancora molto da dire sull’attuale politica socialista italiana ed europea, nella convinzione che “il binomio giustizia e libertà sempre più si confermi come unica base veritiera per la fedeltà del socialismo a se stesso, per non permettere alla civiltà di regredire lungo un crinale che, negando all’uomo gli spazi della libertà e della democrazia, lo releghi a una funzione subalterna e a merce da sfruttare a beneficio del profitto in cui si perde il senso dell’umanità e della stessa civiltà” (dall’introduzione dell’autore).

124 pag.
(Storia, politica, società; 27)
2015
ISBN 978-88-9849-035-6

Recensioni
Libro aperto n.2 – 06/2016

Categoria: