In offerta!

Cominus et eminus. La tipografia alla Campana. Annali di Vittorio Baldini e delle eredi (Ferrara, 1575-1621)

38.00 36.10

di Valentina Sonzini

Nella Ferrara di fine Cinquecento, durante il governo di Alfonso II, Vittorio Baldini è lo stampatore che pubblica per la Corte estense. La sua attività prosegue sotto il governo pontificio insediatosi in seguito alla Devoluzione del 1598, descrivendo un lungo arco temporale ricco di stravolgimenti geopolitici. La sua intensa attività editoriale, iniziata negli anni ’70 del XVI secolo e protrattasi fino al 1618, anno della morte, si connota per un’attenzione particolare al mercato locale e alle esigenze della corte. La produzione baldiniana guarda però anche alla Laguna, nell’intrecciarsi di rapporti familiari che coinvolgono l’abile editore Giovanni Battista Ciotti.
Gli Annali qui proposti, corredati da un’ampia introduzione storico-biografica, tratteggiano l’itinerario editoriale di uno stampatore fortemente legato alla dimensione culturale ferrarese, abile intessitore di rapporti e relazioni politiche. L’opera intellettuale e artigianale di Vittorio Baldini, insieme alla sua vicenda personale, si propongono quindi come paradigmatiche di un passaggio epocale per la Ferrara di fine Cinquecento, descrivendo un interessante panorama bibliografico in un centro italiano minore ma di grande respiro culturale.

708 pp.

ISBN 978-88-33830-30-8

Disponibile anche in formato eBook.