Critica Liberale

Critica Liberale

25.00

Annuale 2018

Partire partirò, partir bisogna

Critica liberale è da più di quarant’anni la voce del liberalismo progressista in Italia. Nata negli anni ’60 come agenzia stampa della sinistra interna al Partito Liberale Italiano di quel tempo, la testata è dal 1974 una rivista liberale del tutto indipendente da ogni forza politica italiana; dal 1994 Critica liberale è anche una fondazione che, assieme alla rivista, cerca di dare espressione e continuità a una tradizione politica e di pensiero che ha le sue radici nel liberalismo europeo, nella tradizione laica e illuminista, nell’impegno per i diritti civili e per l’integrazione federale dell’Europa democratica. È fra le organizzazioni che hanno dato vita al Forum Liberale Europeo, network di fondazioni e centri studi liberali che fanno riferimento all’Eldr (l’organizzazione che raggruppa tutti i liberali europei).

Critica liberale segue il filo rosso che tiene assieme protagonisti come Amendola e Croce, Gobetti e i fratelli Rosselli, Salvemini ed Ernesto Rossi, Einaudi e il “Mondo” di Pannunzio, gli “azionisti” e Bobbio.

Direttore responsabile: Enzo Marzo
Comitato di Direzione: Paolo Bagnoli, Antonella Braga, Antonio Caputo, Pietro Polito, Giancarlo Tartaglia, Giovanni Vetritto

Gestione abbonamenti: Biblion Edizioni srl

Per avere informazioni e sottoscrivere un abbonamento rivolgersi a info@biblionedizioni.it o contattare il numero 02 39660070

Abbonamento annuo (Italia): Privati: € 25.00; Enti: € 50.00; Sostenitori: € 60.00

Abbonamento annuo (estero): Privati: € 35.00; Enti: € 70.00; Sostenitori: € 80.00