biblion-edizioni-storia-politica-societa-becherucci-giustizia-liberta

“Giustizia e libertà restano gli imperativi etici”

18.00

Andrea Becherucci

Per una bibliografia degli scritti di Gaetano Arfè

Con una nota di Giorgio Napolitano

Premessa di Mario Artali

Prefazione di Ariane Landuyt

“Più volte ho avuto modo di rammentare l’amicizia che mi ha legato ad Arfè, intessuta di un prolungato ed intenso scambio intellettuale e politico, ed anche di iniziative comuni. In particolare, mi piace ricordare quella che, verso la metà degli anni ’80, mirava a promuovere un centro d’iniziativa per il rinnovamento “europeo” dell’insieme della sinistra italiana: essa non diede allora, in verità, i frutti sperati; ma fu certo un’occasione per ampliare un confronto critico (a volte anche polemico), ricco di spunti fecondi su questioni che si sarebbero presto rivelate essenziali.
In tutto quel decennio cruciale, al dibattito sull’evoluzione della sinistra italiana ed europea venne effettivamente da Arfè un contributo assai signi- ficativo di conoscenza critica e di idee.
Gaetano Arfè fu serio studioso e critico del socialismo italiano, e fu politico appassionato.”
Dalla “Nota” di Giorgio Napolitano
Presidente della Repubblica

259 pagine, 1a ed.
(Storia, politica, società; 10)

Recensione A. Becherucci – Giustizia e libertà restano gli imperativi etici – Corriere della Sera 9-12-2012

ISBN 978-88-96177-51-8

5 disponibili