In offerta!

Le delusioni della speranza

19.00

Carlo Ludovico Ragghianti militante di un’Italia nuova

di Andrea Becherucci

Prefazione di Paolo Bagnoli

Storico dell’arte per molti aspetti geniale e innovativo, Carlo Ludovico Ragghianti (1910-1987) è stato un protagonista a tutto tondo del “secolo breve”. A fianco dell’attività didattica e di ricerca ha coltivato una passione civile che lo ha portato a impegnarsi nell’antifascismo clandestino prima e nella Resistenza armata, poi. Tra i fondatori del Partito d’Azione, è presidente del Comitato toscano di Liberazione nazionale e fondatore delle Brigate Rosselli in Toscana. Terminata la guerra, è a fianco di Ferruccio Parri come Sottosegretario alla Pubblica istruzione con delega alle Belle Arti e allo Spettacolo. Nel febbraio 1946 abbandona il Pd’A e segue La Malfa e Parri aderendo al movimento della Democrazia repubblicana. Il dopoguerra lo vede presente nel dibattito politico e culturale con un impegno che culmina nell’esperienza della rivista «Criterio», ultima vera espressione dell’azionismo.

Collana: Storia, politica, società

Anno: 2021

Pagine: 236

ISBN: 978-88-33831-86-2