Carrello

Nuova uscita nella collana “Saggi Biblion”: Emilia Grazia De Biasi. Passione, dialogo, etica della responsabilità, con una nota di Maria Elisabetta Alberti Casellati, Premessa di Beppe Sala, Prefazione di Walter Veltroni.

«Questo libro non è una biografia, piuttosto è il tentativo di restituire al lettore il ritratto umano e politico di Emilia attraverso le sue parole e le parole di quanti l’hanno conosciuta, non separando le sue scelte politiche dal suo essere donna appassionata e di pensiero. Abbiamo dovuto scegliere, tra tutti gli argomenti di cui si è occupata per passione o per ruolo istituzionale, quelli che abbiamo ritenuto più rilevanti. Si tratta di una selezione per forza di cose arbitraria e lacunosa perché Emilia spaziava, con competenza, dall’analisi politica alla questione femminile e di genere, dalla sanità alla cultura, dal teatro alla musica. Abbiamo voluto coinvolgere molti di coloro che l’hanno conosciuta e che hanno collaborato con lei con differenti ruoli e in fasi diverse del suo percorso politico e istituzionale. Qualche cosa e qualcuno li avremo dimenticati e ce ne scusiamo, ma speriamo ugualmente di essere riusciti nell’intento di ricordare una persona che abbiamo grandemente apprezzato e che ci ha lasciato troppo in fretta, quasi senza darci la possibilità di salutarla. Ecco, questo è il nostro saluto». (Dalla Presentazione dei curatori Enrica Borrelli, Guglielmo Bruni, Elisabetta Cacioppo, Pigi De Lauro, Massimo Tafi).

Emilia Grazia De Biasi (San Severo, FG, 1958 – Milano, 2021), dopo aver frequentato il Liceo Classico Beccaria di Milano, ha iniziato a fare politica durante gli studi letterari presso l’Università Cattolica, diventando prima Segretario di una sezione del PCI e ricoprendo poi incarichi di direzione presso la Segreteria milanese del Partito. Dopo aver appoggiato con convinzione la “svolta” di Achille Occhetto, nel 1996 è diventata Consigliere Comunale PDS a Milano e nei primi anni Duemila ha contribuito a scrivere il Manifesto fondativo dei valori del Partito Democratico. Eletta alla Camera dei Deputati nel 2006 nella XV Legislatura e nel 2008 nella XVI Legislatura, è stata membro della VII Commissione Cultura, della XIV Commissione Politiche dell’Unione Europea, della Commissione di Vigilanza RAI e della Segreteria dell’Ufficio di Presidenza. Nel 2013 è stata eletta al Senato nella XVII Legislatura, dove ha ricoperto il ruolo di Presidente della XII Commissione Igiene e Sanità. Nel novembre 2020 è stata nominata Presidente del Consiglio di Indirizzo dell’ASP “Golgi Redaelli” di Milano.