Carrello

Nuova uscita nella collana “BIM – Biblion International Monographs”: Nuove lettere da Barcellona, di Bobo Craxi, Prefazione di Steven Forti.

And it’s all over now, Baby Blue”, cantava nel 1965 Bob Dylan. Se me lo si permette, potremmo dire, con una certa dose di ironia, che anche il sogno di una Repubblica catalana è bell’e finito. In sintesi, non siamo più nell’autunno del 2017, quando in molti pensarono realmente alla possibilità di una Catalogna indipendente. Anzi, siamo molto, molto lontani dal 2017. Tante cose, se non tutte, sono cambiate, per quanto l’indipendentismo continui a godere di un ampio appoggio nella società di questa importante regione mediterranea. […] Quello che ci lasciamo alle spalle è un decennio buttato via per una regione che ora deve rimboccarsi le maniche e recuperare quanto prima il terreno perso. In questi ultimi quattro anni, come ci spiega in questo appassionato ma sempre obiettivo libro Bobo Craxi, tra passi avanti e passi indietro, aperture e chiusure, tensioni e distensioni, si è tentato di imboccare la strada per uscire dall’impasse. Il momento più importante è però quello che abbiamo davanti a noi: perché, altrimenti, il rischio è che quella catalana si converta in una crisi congelata. E dimenticata. Un fallimento per tutti. In Catalogna, in Spagna e in Europa” (dalla Prefazione di Steven Forti).

Vittorio “Bobo” Craxi, uomo politico, esponente socialista, dirigente di partito e già parlamentare, è stato membro del Governo di centrosinistra guidato da Romano Prodi con l’incarico di sottosegretario agli Affari esteri. Ha vissuto tra Roma e Barcellona. Per i nostri tipi ha pubblicato Lettere da Barcellona (2018).

Categorie: Novità