Carrello

Biblion edizioni è lieta di annunciare la prima uscita della nuova collana “I libelli di Critica liberale”: Breviario liberale eretico di Benedetto Costa Broccardi e Luigi Tardella.

“Quello che abbiamo condiviso e proponiamo sono semplicemente il rifiuto di posizioni ideologiche e alcuni riferimenti a valori universali, che si possono ritrovare nel pensiero e azione di governo di esponenti della tradizione liberale filosofica, economica e politica. Coerentemente con l’intento appena dichiarato, fare critica dall’interno della comunità ideale che condivide i valori fondanti delle democrazie liberali. Al servizio di nessuno di diverso da noi stessi e da chi leggerà.”

Benedetto Costa Broccardi, Luigi Tardella

Questo libro parte dalla definizione di “liberale” quale sostantivo e non aggettivo. In Italia quasi tutti coloro che si definiscono liberali intendono il termine come aggettivo, ma spesso sono tutt’altro che liberali. L’abuso da parte di coloro che si spacciano per liberali, ha prodotto una confusione pericolosa, che rischia di legittimare ambienti opposti e nemici delle democrazie liberali. Gli autori ripercorrono la diffusa regressione della società occidentale e la degenerazione politica e culturale degli ultimi decenni, che, come indicato da Sir Graham Watson nella sua prefazione, ha trasformato i cittadini in consumatori.

Benedetto Costa Broccardi, nato a Genova, laureato in Scienze Politiche. Ha lavorato in Belgio, Francia, Svizzera e Italia nei trasporti marittimi e nelle energie rinnovabili che sono ancora al centro dei suoi interessi. Contestualmente gestisce l’azienda agricola di famiglia in Liguria.

 Luigi Tardella, nato a Narni, Umbria, laurea in Economia, vive a Milano. Ha militato in movimenti giovanili e partiti liberali durante e dopo gli studi. È stato Senior Partner di multinazionali della consulenza in finanza straordinaria. Attualmente è responsabile di copertura e rating di titoli quotati mid-market all’Euronext Growth Milan come analista.

Categorie: Novità