Carrello

Nuova uscita per Biblion edizioni: Le insidie dell’urbanistica milanese. E le preoccupanti conseguenze, di Giorgio Goggi.

Il tema di questo libro è l’implicito patto sociale che lega Milano ai vasti e densi insediamenti circostanti, tutti uniti in una sola area economica, fonte della ricchezza e del benessere di entrambi. È questo patto sociale che fa potente Milano, città di un milione e trecentomila abitanti che può stare alla pari delle grandi metropoli perché possiede la forza dei complessivi cinque milioni di abitanti della sua area urbana. Ci sono fondati motivi per ritenere che attualmente un’urbanistica milanese poco consapevole stia violando questo patto, puntando a una solitaria crescita ed emarginando l’area che tanto contribuisce alla sua ricchezza. Una strada che può rapidamente portare al declino della stessa città di Milano e all’impoverimento dei suoi cittadini.

Giorgio Goggi

Nato a Lecco nel 1946 e laureato in Architettura al Politecnico di Milano nel 1970. Professore associato di Urbanistica presso il Politecnico di Milano fino al 2014. A partire dal 1972 svolge attività come libero professionista nel campo dell’architettura, dell’urbanistica e dei trasporti. Tra i principali incarichi è stato Coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico del Ministero per i Problemi delle Aree Urbane con il Ministro Tognoli (1987-1989); membro della Commissione Scientifica Valtellina della Regione Lombardia (1988-1992); membro del gruppo di consulenza dell’Assessorato all’Urbanistica del Comune di Milano (1991-1992); membro della Commissione Amministratrice dell’Azienda Trasporti Municipali (ATM) (1997-1998). Dal 1998 al giugno 2006 è stato Assessore ai Trasporti, al Traffico e alla Mobilità e Assessore alla Pubblicità del Comune di Milano.

Categorie: Novità