In offerta!

Perché (non) siamo un popolo

9.50

Il discorso populista ha sempre attinto all’esaltazione della figura del leader alla guida di una massa, blandita e manipolata con l’identificazione del pericolo in nemici esterni a essa. Per costruire la sua narrazione, il populismo ha saputo fare ampio uso dei mezzi di comunicazione disponibili. Strumenti fondamentali sono stati prima la stampa, la radio e la fotografia, poi la televisione, il cinema e la pubblicità. In questo inizio di XXI secolo internet e i social network stanno ridefinendo gli schemi, modificando le forme del linguaggio e del consenso.

La sfida dunque è consistita nella stesura di un breve racconto che, guardando al passato, descrivendo il presente o provando a immaginare un futuro possibile, ragionasse intorno all’idea di populismo e alle sue trasformazioni.

110 pp.
(Giovani Scrittori IULM)
ISBN 978-88-3383-021-6

Descrizione

La sfida dunque è consistita nella stesura di un breve racconto che, guardando al passato, descrivendo il presente o provando a immaginare un futuro possibile, ragionasse intorno all’idea di populismo e alle sue trasformazioni.